giovedì 5 novembre 2015

Cultura: dalla musica alla politica, chi controlla il mondo?

Cos'è in realtà il "nuovo ordine mondiale"? Chi sono gli "Illuminati"?
Ed è vero che essi hanno il controllo del mondo? Ma come lo esercitano? E soprattutto perchè?
Queste sono tutte domande che sicuramente vi saranno balzate in mente, quando navigando per il web, avrete letto uno o più articoli che riguardano le sempre più celebri "teorie del complotto".
Dalla finanza, alla politica, passando per l'economia e addirittura per il mondo musicale e quello di Hollywood, tutto sarebbe sotto il controllo dei potenti che manovrano i vari aspetti del pianeta con lo scopo di creare il famigerato "New World Order".
Pochi individui, tutti obbedienti e rispettosi delle regole imposte; meno libertà personale possibile e meno indipendenza... Quasi come se 1984 di George Orwell fosse stato profetico in tutto e per tutto.
In breve, sono queste le teorie appoggiate da un numero sempre più crescente di persone; le stesse che da anni vengono influenzate e manipolate mentalmente tramite i mezzi più diabolici che esistono; i mass media, ovvero televisione, intrattenimento, musica, tutto ciò che ha il potere di influenzare le menti umane.
Pensiamo alla quantità di messaggi subliminali nascosti nei testi delle canzoni moderne, o dei messaggi simbolici abilmente inseriti in quasi ogni videoclip musicale del nuovo decennio; e pensiamo alla gente, quei pochi di rilievo, che tentando di svelare segreti e macchinazioni attuati dai "capi" sono stati fatti fuori oppure in qualche modo sono stati messi a tacere.
E' veramente giusto considerare tali fatti come semplici coincidenze? A volte perfino un cieco si accorgerebbe che c'è qualcosa che non va e innumerevoli personaggi della finanza, della politica e perfino del music business hanno tentato di farcelo capire; ma non tutti si sono salvati per aver tentato di parlare.
Esempi rampanti sono divi come Michael Jackson, morto nel 2009 dopo aver fatto nella sua carriera discorsi come quello del 2002 contro l'allora presidente della Sony, Tommy Mottola, accusandolo di essere un manipolatore senza scrupoli.
Altri esempi, ci vengono dati da personaggi che sono caduti in un rovinoso circolo di droga e alcol per tentare di sottrarsi al controllo dei mass media e dei loro "handler" cercando di riottenere la libertà individuale; come l'ormai deceduta Whitney Houston o la più celebre Marylin Monroe anche lei morta in circostanze poco chiare.
La lista potrebbe continuare ancora per molto, e sarebbe piena di coincidenze strane e marchingegni occulti. Troppi segreti dovranno ancora essere svelati! E tante vite sono in gioco.
Come finirà? E soprattutto, stiamo già creando il nuovo ordine mondiale senza rendercene nemmeno conto?





2 commenti:

  1. Ottimo post, grazie. Spiace se segnalo il contest lanciato dalla trasmissione "Muro" su Sky Arte e dal Fatto Quotidiano per segnalare i murales che hanno "salvato" le nostre città? http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/10/01/muro-e-il-fatto-quotidiano-inviateci-le-foto-dei-murales-che-hanno-salvato-le-vostre-citta-dalla-bruttezza/2085974/

    RispondiElimina
  2. Ciao! Non sono sicuro di aver capito?! Dovrei fare un post sulla trasmissione? Perché se è così lo posso fare domani :)

    RispondiElimina