lunedì 9 novembre 2015

Cultura: tutto ciò che internet nasconde, il deep web

Come tutti sappiamo, internet ha rivoluzionato totalmente le nostre vite e cambiato quasi completamente le nostre abitudini quotidiane.
Mezzi come Google, sono diventati ormai indispensabili per noi uomini!
C'è chi usa l'evoluzione del millennio per lavoro, chi per fare ricerche su ogni cosa, chi per diventare una social network dipendente e chi per scaricare contenuti di ogni tipo; ma purtroppo c'è una parte di internet che non tutti conoscono e non tutti sono in grado di accedervi. Sarebbe circa il 96% della rete ed è detta anche la parte oscura, o meglio il "deep web".
Vi si accede solo tramite TOR (The Onion Router) o altri motori di ricerca che vi consentano di navigare in totale privacy e in incognito; proprio perchè navigherete nei meandri di internet, tra i contenuti che google non mostra o censura, tra siti che potrebbero turbare anche la sensibilità dei più adulti.
Pedofilia, pornografia, negozi online di droga, e perfino forum dove è possibile ingaggiare cecchini.
La moneta usata per il "commercio" si chiama bitcoins e garantisce totale privacy, in modo che la polizia non potrebbe mai scoprire come e quando avviene la transazione.
Siti e video, sono talvolta così macabri da far ribrezzo e alcune scene sono maledettamente reali e non scene da film.
Il "deep web" è una sorta di luogo dove si incontrano e parlano gli scarti della società e milioni di sette deviate e senza scrupoli.
La maggior parte di voi, sicuramente ne avrà già sentito parlare, anche perchè può essere utilizzato in modi diversi: per la ricerca di informazioni segrete o per procurarsi materiale che non si trova nei normali store di google.
La polizia, non può fare più di tanto, perchè quando un server viene trovato e un sito illegale viene chiuso, nel deep web ce ne sono altri mille che nascono con server situati nei luoghi più impensabili.
E fonti sconosciute, affermano che ci sarebbero strati di internet ancora più profondi del deep web, ma accedervi sarebbe eccessivamente pericoloso, vi lascio con questa definizione di uno di essi: "marianas web".

Nessun commento:

Posta un commento